CONSIDERAZIONI SULL'ASSOLUTO


CONSIDERAZIONI SULL'ASSOLUTO

Disponibile
possibilità di spedizione entro 3 giorni

19,00
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione
Riduzioni di prezzo

Modalità di spedizione possibile: Raccomandata piego di libri
Autore: Abhinavagupta
Traduzione: Raniero Gnoli
Collana: Le Tradizioni – n.9
Pag: 100
Formato: 15 x 23
ISBN: 9788879843492
 
Para Trimsika (La Trentina della Suprema) o Para Trisika (Suprema Signora delle tre, o dei tre), come vuole il grande Abhinavagupta, è il testo più autorevole della scuola Shivaita del Trika o della Triade, che venerava una suprema divinità (Shiva), allo stesso tempo trascendente e immanente in tutte le cose, chiamata «Senza Superiore».
L'opera, che già nel IX-X secolo era uno dei testi Shivaiti più venerati e studiati, si presenta come un dialogo fra la Dea, Shakti, o Potenza di Shiva, che interroga Bhairava -Shiva nella sua forma tremenda - che risponde. Il Signore e la sua Potenza, tuttavia, non sono due realtà distinte a sé stanti, ma due dimensioni complementari e indissolubili di una medesima realtà. Essi rappresentano rispettivamente la stasi e il movimento, l'immobilità e il dinamismo, che nella dottrina shivaita costituiscono l'essenza della Coscienza e, dunque, la natura di tutte le cose, che si esprime nel vario gioco delle infinite creazioni e dissoluzioni.
Il lettore occidentale sarà forse colpito dalla particolare cosmogonia rappresentata nella Para Trimsika, dove ogni principio della realtà è ricondotto a uno dei fenomeni che compongono l'alfabeto sanscrito. Inoltre, e il commento breve di Abhinavagupta lo mette chiaramente in luce, un altro aspetto interessante di quest'opera è l'importanza di cui all'interiorizzazione del rito. Nella Triade, infatti, esso ha una sussistenza soprattutto interiore: la vera iniziazione, la vera offerta al fuoco, il vero yoga, la vera meditazione, sono fatti interiori, che il discepolo deve nel corso della sua vita incessantemente di ricreare dentro di sé.

Vissuto in Kashmir tra la fine del X e l'inizio dell'XI secolo d.C., Abhinavagupta divenne uno dei rappresentanti insigni del tantrismo shivaita. Uomo di vastissima cultura, fu mistico, filosofo, retore e drammatico, come dimostra la sua ampia produzione letteraria.

 

Raccomandiamo inoltre

* Prezzi comprensivi di IVA più spedizione

I clienti che hanno comprato questo prodotto hanno anche comprato

LA VIA RAZIONALE
20,00 € *
LA VIA METAFISICA
16,00 € *
* Prezzi comprensivi di IVA più spedizione

Cerca anche queste categorie: Le Tradizioni, Home page