LE CAMPANE DI NAGASAKI


LE CAMPANE DI NAGASAKI

Disponibile
possibilità di spedizione entro 3 giorni

16,00
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione
Riduzioni di prezzo

Modalità di spedizione possibile: Raccomandata piego di libri
Autore: Takashi Paolo Nagai
Traduzione: Maria Pia Miège
Prefazione: Matteo Luteriani
Collana: Sol Levante – n° 28
Pagine: 144
Formato: 14 x 21 cm
ISBN: 9788879844246
 
Pochi eventi hanno segnato in maniera così determinante il corso delle vicende umane: uno di questi è avvenuto la mattina del 9 agosto 1944, ore 11.02. Un enorme aereo americano, un B.29, sganciò una bomba nucleare sulla ridente pianura di Urakami, vicinissimo a Nagasaki. I risultati sono numeri scolpiti nella storia: quasi 100.000 morti dei quali 40.000 allo scoppio della bomba a 470 metri d’altezza, la temperatura al suolo raggiunse 9.000 gradi e l’onda d’urto viaggiò a 2000 metri al secondo: devastazione totale.
Nonostante il monito della bomba atomica, i rumori della guerra rimbombano assordanti: con la minaccia atomica la “scelta finale” che un singolo uomo potrebbe fare schiacciando il famoso “bottone”, sarebbe totale: l’estinzione del genere umano.
Nagai è un sopravvissuto a questo straziante e terribile avvenimento. Si salvò perché al momento dell’esplosione si trovava nel reparto di radiologia, schermato proprio contro le radiazioni. La sua esperienza è tremenda. Leggere le pagine nelle quali descrive il momento in cui hanno “avuto sulla pelle” gli effetti della bomba, è agghiacciante: è impossibile mantenere il respiro normale, senza il groppo in gola; un malessere terribile, di colpo, sovrasta e pervade in maniera totale il lettore, colpito lui stesso dall’onda d’urto della bomba. La cosa più sorprendente è la positività e la forza di aiutare il prossimo e di non lasciarsi abbattere, l’umanità che Nagai e i sopravvissuti, appena dopo lo sgancio della bomba ebbero, nell’aiutare e soccorrere chiunque avesse bisogno. Nessuna recriminazione, nessun pathos contro il nemico. Solo amore per il prossimo.
Nonostante la drammaticità della testimonianza lasciataci dall’Autore, Le campane di Nagasaki è un libro di resurrezione, con una visione sul futuro dell’uomo così forte che lascia interdetto il lettore ancora oggi, a distanza settanta anni.
Le campane di Nagasaki è un libro che tutti dovrebbero leggere, soprattutto i ragazzi e le nuove generazioni, perché abbiano la possibilità di decidere il loro futuro, per evitare che sconsiderate azioni possano distruggere ogni cosa, perché, come ricordava Primo Levi, “chi dimentica il proprio passato è condannato a riviverlo”. E perché nessuna bomba atomica mai più possa distruggere le nostre vite e le nostre coscienze.
 
Takashi Paolo Nagai (1908 – 1951) è stato un medico radiologo giapponese convertitosi al cattolicesimo. Per cinquantotto giorni dopo lo sgancio dell’atomica su Nagasaki si dedicò a curare le vittime della bomba. Colpito gravemente da leucemia si trasferì nel centro di Urakami nel punto dove esplose la bomba, in una piccola capanna nella quale rimase con i due figli superstiti (la adorata moglie Midori era stata carbonizzata all’istante dall’esplosione della bomba) e in questo piccolo rifugio trascorse i suoi ultimi anni in preghiera e contemplazione. La sua successiva vita di preghiera e di servizio gli ha fatto ottenere il soprannome di “Santo di Urakami”.

I clienti che hanno comprato questo prodotto hanno anche comprato

IL LIBRO DEL THE
12,00 € *
* Prezzi comprensivi di IVA più spedizione

Cerca anche queste categorie: Sol Levante, Home page