NELL’ESTREMO ORIENTE


NELL’ESTREMO ORIENTE

Disponibile
possibilità di spedizione entro 3 giorni

24,00
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione
Riduzioni di prezzo

Modalità di spedizione possibili: Raccomandata piego di libri, Fermo Posta, SDA - corriere
Autore: Luigi Barzini
Collana: Sol Levante n. 47
Pagine: 352
Formato: 14x21 cm
ISBN: 9788879845472
 
IL SOLE24ORE, A.Torno, 13-4-2018: Memorie e guerre d’oriente di Luigi Barzini
 
Questo libro raccoglie le corrispondenze inviate da Luigi Barzini dalle zone di guerra e pubblicate sul Corriere della Sera tra il luglio 1900 e il marzo 1901, articoli nei quali, con una prosa piacevolissima e molto efficace e con perspicace spirito d’osservazione, descrive giorno per giorno l’evolversi degli eventi. Barzini è a Hong Kong alla fine di luglio del 1900. Ha 26 anni ed è al suo primo incarico impegnativo. L’avvicinamento a Pechino, teatro dei tragici fatti della Rivolta dei Boxer, è molto lento e difficoltoso per le precarie condizioni di tutta la zona. Ovunque morti e macerie. Villaggi distrutti, cadaveri ovunque, campi devastati. Scrive Barzini: «Tutto l’immenso piano non è che un cimitero. In questa caratteristica sta la fisionomia cinese. La Cina è il cimitero di una civiltà che è morta da mille anni …».
Animato da un giovanile spirito patriottico e aggregato al contingente italiano, Barzini arriva a Pechino poco dopo la liberazione dall’assedio del quartiere delle Legazioni. Con fine capacità giornalistica riesce a ricostruire nei dettagli gli avvenimenti delle giornate cruciali dell’assedio delle Legazioni.
A Pechino si rende conto della vera realtà dei fatti: denuncia apertamente sul Corriere della Sera l’infondatezza dell’intervento occidentale in Cina e l’inutilità di tante carneficine scrivendo «I barbari siamo noi. Perdo la netta percezione dei che cosa sia vera civiltà; tutto quanto credevo prima, crolla e si dilegua…».
A conferma dei suoi dubbi, si dilunga a descrivere la vita quotidiana degli abitanti di Pechino subito dopo la fine dei disordini, evidenziandone l’operosità, la cortesia, la bellezza delle produzioni artistiche e artigianali. Ne descrive feste, riti funebri e cerimonie sottolineandone la dignitosa solennità e l’elegante accuratezza con uno sguardo nuovo e molto moderno su una civiltà “altra”, ma non per questo meno raffinata, antica e degna di tutto il nostro rispetto.


Luigi Barzini (Orvieto 1874 – Milano 1947) è stato un giornalista, scrittore e corrispondente di guerra italiano. Per il Corriere della Sera, nel 1900 è corrispondente di guerra in Cina, dove è testimone della ribellione dei Boxer e si distingue per l’abilità con cui raccoglie notizie di prima mano.
Nel 1907 accompagna il principe Scipione Borghese nella famosa competizione automobilistica di inizio secolo da Pechino a Parigi. Negli anni Venti Barzini abbandona il Corriere per recarsi negli Stati Uniti, dove dirige il quotidiano italoamericano Corriere d’America dal 1923 al 1931. Ritornato in Italia diventa senatore e dopo la guerra vivrà a Milano.

Raccomandiamo inoltre

* Prezzi comprensivi di IVA più spedizione

I clienti che hanno comprato questo prodotto hanno anche comprato

SUHRAWARDI
16,00 *
IL VIAGGIO IN ORIENTE
18,00 *
LE METAMORFOSI
22,00 *
* Prezzi comprensivi di IVA più spedizione

Cerca questa categoria: Sol Levante