LA VERA STORIA DI TURANDOT


Nuovo

LA VERA STORIA DI TURANDOT

Disponibile
possibilità di spedizione entro 3 giorni

Prezzo di copertina 13,00 €
12,35
Prezzo comprensivo di IVA


Autore: Francois Petis de La Croix
LA VERA STORIA DI TURANDOT E DEL PRINCIPE CALAF
Traduzione, adattamento e cura di Isabella Doniselli Eramo
Collana: Sol Levante n. 82
Formato: 14 x 21 cm
ISBN: 9788879847070
 
Epiche battaglie e atti di eroismo, vili tradimenti e vendette spietate, fughe e peregrinazioni attraverso le steppe dell’Asia centrale, ospitalità misericordiosa e colpi di fortuna, gesti di lealtà, sacrifici e ricompense, accompagnano il principe Calaf verso l’incontro fatidico con Turandot. Inizia così una storia ormai nota a tutti, quella di Turandot, la bella principessa della Cina, gelida e spietata, vinta solo dalla forza dell’amore e del coraggio di un principe temerario e innamorato che, sostenuto dalla sua cultura e dalla sua passione, risolve i famosi inestricabili enigmi. Una storia resa indimenticabile dalla versione che il genio musicale di Giacomo Puccini ha portato alla ribalta in tutti i teatri del mondo. Ma Puccini non ne racconta che una parte, il cuore.
Interessante fenomeno di contaminazione tra culture: un racconto di origine persiana, trovato in un’antologia turca da un orientalista che lo ha tradotto in francese con note sulle tradizioni persiane, tartare e cinesi, incrementando l’immaginario europeo del tempo delle chinoiserie; trasformato da interpretazioni di autori europei che hanno apportato ciascuno un personale contributo di cultura, sensibilità, tradizione artistica, letteraria e musicale: così è nato il capolavoro di Puccini che ha reso universalmente celebre la storia di Turandot e del principe Calaf.
In questo libro si può leggere per intero tutta la vera storia di Turandot, fino a quando il suo primo figlio sale al trono del Celeste Impero.
 
François Pétis de La Croix (1653-1713) è uno dei pionieri degli studi orientalistici in Francia. Figlio del segretario-interprete del Re Sole per le lingue del Medio Oriente, fu avviato dal padre a succedergli nell’incarico. Non ancora diciottenne fu inviato ad Aleppo in Siria; successivamente soggiornò a Bagdad, Diyarbakir, Mosul e Bassora da dove partì per la Persia. Dal 1674 al 1676 visse a Isfahan. L’obiettivo era apprendere le lingue (arabo, turco, persiano e vari dialetti) e familiarizzarsi con le tradizioni culturali locali, iniziando dalla letteratura, la poesia, la musica. Soggiornò anche a lungo a Costantinopoli, dove approfondì la conoscenza della lingua turca.
Rientrato in Francia nel 1681, dopo circa dieci anni in Medio Oriente, subentrò al padre come traduttore di fiducia del re ed ebbe anche la cattedra di lingua araba al Collège Royal.
Il grande successo delle Mille e una notte del collega arabista Antoine Galland, spinse Pétis de La Croix a dedicarsi anche a opere destinate al grande pubblico, tra le quali Histoire de la Sultane de Perse et des Vizirs (1707) e Mille et Un Jours, Contes Persans pubblicati tra il 1710 e il 1712. Da quest’opera è stata tratta la storia di Turandot, che ha per titolo originale Storia del principe Calaf e della principessa della Cina.
Cerca anche queste categorie: Home page, NOVITA', Sol Levante, NARRATIVA, ROMANZI E RACCONTI D'ORIENTE