LA LEGGENDA DI MAOMETTO IN OCCIDENTE


LA LEGGENDA DI MAOMETTO IN OCCIDENTE

Disponibile
possibilità di spedizione entro 3 giorni

18,00
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione
Riduzioni di prezzo

Modalità di spedizione possibili: Raccomandata piego di libri, Fermo Posta, SDA - corriere
Autore: Alessandro D’Ancona
Collana: Grandi Pensatori d’Oriente e d’Occidente – n.61
Pagine: 144
Formato: 14 x 21 cm
ISBN: 9788879845243
 
 
La figura di Maometto (circa 570-632) Profeta dell’Islam, è stata, nel corso dei secoli, oggetto di due contrastanti filoni leggendari: se da una parte l’Oriente arabo-islamico gli tributava ogni onore e gloria esaltando le innumerevoli virtù, dall’altra l’Occidente cristiano faceva del grande fondatore della religione islamica l’empio personaggio storico al quale ascrivere ogni vizio e malefatta. Alessandro D’Ancona, illustre storico della letteratura italiana, dedicò a tale argomento questo fondamentale saggio, pubblicato nel 1889, che qui viene riproposto nella sua freschezza originaria. In queste pagine D’Ancona ricostruisce con estrema perizia e come suo solito con grande precisione per le fonti e i testi consultati, ogni particolare della leggenda di Maometto in Occidente, inseguendo fatti e personaggi attraverso una importante raccolta di testi italiani e francesi dei primi secoli: da Guiberto (o Gerberto) di Nogent a Pietro il Venerabile, da Martin Polono a Jacopo da Varagine, fino a Brunetto Latini, a Dante, a Fazio degli Uberti.
Dalle ricerche presentate dall’Autore emerge un paradossale dato: a una eccezionale fioritura di miti e leggende popolari riguardanti la figura di Maometto fa da contraltare una deprecabile quanto desolante ignoranza legata, soprattutto, a una avversione preconcetta e odio teologico, delle sue vicende biografiche e dei suoi insegnamenti e peregrinazioni. Con tutto ciò, Maometto è di volta in volta pagano o cristiano, totalmente illetterato o dottissimo, mago e impostore, creatore di scismi e protagonista di varie morti, sempre atroci e terribili.
Quella legata a Maometto è pertanto una leggenda caleidoscopica, dai mille intrecci ma che D’Ancona illustra da grande studioso andando a reperire le fonti primigenie delle citazioni, donandoci un saggio che ancora oggi è un preziosissimo punto di riferimento per chiunque voglia documentarsi sulla ricezione della figura di Maometto nell’Europa medievale.


Alessandro D’Ancona (1835-1914) fu uno scrittore, critico letterario, politico e studioso delle tradizioni popolari. Professore di letteratura italiana all’Università di Pisa per quaranta anni, diresse anche il quotidiano La Nazione alla sua nascita. Diede l’avvio all’applicazione del così detto “metodo storico” nelle ricerche letterarie. Fu senatore del Regno d’Italia, Sindaco di Pisa e tra i suoi più prestigiosi allievi vi fu il filosofo Giovanni Gentile. Luni Editrice ha pubblicato dello stesso Autore I precursori di Dante.
 

Raccomandiamo inoltre

* Prezzi comprensivi di IVA più spedizione

Cerca anche queste categorie: Home page, Grandi Pensatori d'Oriente e d'Occidente, NOVITA'