I 1189 PULCINI DI ALDA MERINI


Nuovo

I 1189 PULCINI DI ALDA MERINI

Disponibile
possibilità di spedizione entro 3 giorni

Prezzo di copertina 24,00 €
20,40
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione


Autore: Giorgio Matticchio per conoscere l'Autore
I 1189 PULCINI DI ALDA MERINI
Catalogo Generale delle Opere di Alda Merini pubblicate dalla Casa Editrice Pulcinoelefante 1992 – 2009
 
Prefazione: Ambrogio Borsani
Nota e testimonianza: Simone Bandirali
Collana: Fuori collana
Pagine: 144 di cui 80 testo + 64 a colori
Formato: 14,5 x 22 cm
ISBN: 9788879846745
 
 
Mancava una bibliografia della sterminata produzione editoriale Merini-Casiraghy. Finalmente è disponibile il catalogo completo delle 1189 pubblicazioni prodotte tra il 1992 e il 2009 dal sodalizio intellettuale e umano di Alda e Alberto, arricchito da un corposo apparato iconografico.
Il merito va a Giorgio Matticchio, profondo conoscitore delle edizioni Pulcinoelefante e autore anche della schedatura – in attesa di vedere la luce – dell’intero archivio Pulcinoelefante, e a Simone Bandirali, poliedrica figura di medico, poeta e bibliofilo, che ha preceduto questo volume con un’edizione fuori commercio.                                            .
L’enorme risonanza mediatica delle celebrazioni del decennale della scomparsa di Alda Merini dimostra una volta di più il peso crescente assunto dalla poetessa nella storia letteraria italiana ed europea e nell’affetto di un vasto pubblico.
Prima la mostra Alda Merini e Alberto Casiraghy. Storia di un’amicizia svolta alla Casa Museo Boschi Di Stefano a Milano e ora il catalogo definitivo aggiungono un tassello poco indagato ma fondamentale per una migliore comprensione della sua opera.                                       .   
Il rapporto tra Alda Merini e Alberto Casiraghy non è a senso unico, ma vede il tipografo-artista-editore parte attiva nel raccogliere, stimolare, selezionare e “costringere” versi e aforismi nello spazio obbligato di una pagina, potenziando così l’intensità degli uni e l’effetto fulminante degli altri.
Poesie e aforismi, come i molti librini d’occasione o in memoria dedicati alla cerchia degli amici più cari (Vanni Scheiwiller, Roberto Cerati, Maria Corti, Arturo Schwarz, Giovanni Raboni, Paolo Volponi, Dario Fo, Enrico Baj, Bruno Munari ma anche Carla Fracci, Vincenzo Mollica, Giorgio Gaber, Roberto Vecchioni, Fabrizio De André) sono resi ancora più stimolanti dai contrappunti grafici di Casiraghy, tra surrealismo e magiche astrazioni, oltre alle decine di altri artisti coinvolti.                               .
Si resta ammirati e stupiti a sfogliare il catalogo dei 1189 “pulcini” (e sono la punta dell’iceberg di un’avventura editoriale senza paragoni, che ha prodotto dal 1982 a tutto il 2019 più di 10.500 opere composte e stampate a mano in poche copie): mai uno scrittore ha avuto un numero lontanamente paragonabile di pubblicazioni. L’insieme può essere a ragione considerato il più importante e raro corpus letterario, di arte del libro e collezionistico del Novecento italiano e dei primi anni Duemila.
Cerca anche queste categorie: Home page, Miscellanea, NOVITA'