YOGA. SOVVERSIVI E RIVOLUZIONARI CON D'ANNUNZIO A FIUME


YOGA. SOVVERSIVI E RIVOLUZIONARI CON D'ANNUNZIO A FIUME

Disponibile
possibilità di spedizione entro 3 giorni

25,00
Prezzo comprensivo di IVA, più spedizione
Riduzioni di prezzo

Autrice: Simonetta Bartolini - per conoscere l'Autrice
Collana: Contemporanea – n.17
Pagine: 384
Formato: 14 x 21 cm
ISBN: 9788879846424
 
Recensioni:
Alessandro Gnocchi "Così Yoga unì a Fiume reazione e rivoluzione": Il Giornale 16-6-2019
Luigi Mascheroni "Quando Comisso con la rivista Yoga capitanava gli scalmanati e sovranisti di Fiume": Il Giornale.it 5-5-2019
Adriano Scianca "Quando gli scapigliati di "Yoga" volevano rapire l'amante del vate: La Verità 29-8-2019
 
Trasmissioni Televisive:
RAI - La Storia Siamo noi 5-10-20109: D'Annunzio a Fiume, l'estetica del disobbedisco
 
Nel novembre 1920 Giovanni Comisso e Guido Keller fondano a Fiume «Yoga» una rivista settimanale di cultura e politica, di cui furono pubblicati solo quattro numeri, i cui articoli in questo libro vengono per la prima volta pubblicati in trascrizione integrale.
«Yoga» vide la luce il giorno dopo la firma del trattato di Rapallo, che dopo poco più di un mese avrebbe portato alla conclusione dell’avventura fiumana con il “Natale di sangue”. Non si trattò di una rivista della proterva sopravvivenza del fiumanesimo oltre e contro il corso della storia, non fu caratterizzata dalla malinconia di un tramonto alle porte, ma piuttosto fu la reazione vitalistica e rivoluzionaria di due intellettuali che aderirono con convinzione e passione al progetto dannunziano formalizzato nella Carta del Carnaro. Speravano di imprimere alla storia d’Italia un nuovo corso fondato sull’antiparlamentarismo, l’antipartitismo, l’anti-industrialismo (in nome della vocazione agricola e marittima dell’Italia), l’antieuropeismo (risultato dell’egemonia anti-italiana emersa della pace di Parigi) e l’antimperialismo (in polemica con la politica espressa dai paesi della Società delle Nazioni).
Da Fiume avrebbe dovuto iniziare una rivoluzione nel segno della poesia, della bellezza, dell’autodeterminazione popolare, della supremazia dello spirito sulla materia.
Di «Yoga» si sa poco o niente, anche a causa della difficile reperibilità dell’intera collezione. In quei quattro numeri vi è un piccolo tesoro di prose d’arte (firmate da Comisso, de Pisis e altri anonimi redattori), di riflessioni sulla complessa situazione fiumana all’indomani della promulgazione della Carta del Carnaro e della firma del trattato di Rapallo, di polemiche politiche e artistiche.
In questo libro Simonetta Bartolini ricostruisce la storia di «Yoga» e dell’omonimo movimento nato nella “città di vita” nell’estate del 1920, del difficile rapporto di Comisso e Keller con l’amato/odiato d’Annunzio, tracciando un minuzioso percorso interpretativo che – fuori dal cliché filofuturista o addirittura pre-sessantottesco – ricolloca finalmente nella corretta prospettiva storica questo tassello di fiumanesimo degli intellettuali.
 
L’Autrice:
Simonetta Bartolini è docente universitaria di Letteratura italiana contemporanea. Studiosa di storia della cultura letteraria italiana fra ’800 e ’900, si è occupata di d’Annunzio, di Soffici nel 2009 con la monografia Ardengo Soffici il romanzo di una vita, Papini, Giuliotti, Occhini, Manzini, Pasolini, Campo, Magris Pascoli e Tolkien; di letteratura femminile e di romanzo storico contemporaneo, di storia delle riviste culturali (da «Leonardo» a «La Voce» a «Lacerba» a «Italia e civiltà» e al «Frontespizio»). Ha curato un’antologia di fiabe italiane fra ’500 e ’800 Le femmine c’erano tutte e d’ogni qualità. 133 fiabe al femminile nella tradizione italiana, 2018; e con Luni Editrice nel 2015 ha pubblicato L’epica della Grande Guerra. Il fallimento degli intellettuali.

Raccomandiamo inoltre

* Prezzi comprensivi di IVA più spedizione

I clienti che hanno comprato questo prodotto hanno anche comprato

VIAGGIO IN AMAZZONIA
24,00 *
LA VIA METAFISICA
16,00 *
* Prezzi comprensivi di IVA più spedizione

Cerca anche queste categorie: Home page, Contemporanea, NOVITA', BARTOLINI SIMONETTA