I miti dell’Impero giapponese: Kojiki, La Creazione del Giappone

(dal testo) LA PRINCIPESSA COCCODRILLO. A questo punto, la figlia del dio del mare, l’augusta principessa Perla-copiosa, venne fuori (dal mare) da sola, e parlò cosi a Fuoco-declinante: Io sono già da tempo incinta, ora è giunto il tempo di dover partorire. Io penso cosi: Non si deve dare alla luce un figlio augusto degli dèi del cielo, dentro alla pianura del mare; perciò sono uscita e sono venuta qui». […]

 

*

 

Lo shintō non ha una vera e propria letteratura religiosa, ma i racconti dell’origine divina dell’arcipelago sono stati raccolti, secondo la tradizione, da uno studioso chiamato Ono Yasumaro dando vita al testo più prestigioso che narra “età dei kami”: il Kojiki (712 d.C.)

 

*

 

Il Kojiki, noto anche come “Vecchie cose scritte”, è il più antico libro di mitologia e storia del Giappone, rappresentando contemporaneamente la più antica cronaca esistente nel Paese e il primo testo di narrativa giapponese pervenutoci. Composto nei primi anni dell’VIII secolo su richiesta del sovrano Tenmu del clan Yamato, il Kojiki narra la storia del Giappone dalle sue origini fino ai suoi tempi, dalle divinità shintoiste fino al regno dell’imperatrice Suiko (592-628).

 

*

 

Per redigere questo testo, l’autore si avvalse di fonti ufficiali e di racconti scritti memorizzati da un cortigiano capace di leggere gli annali cinesi e tradurli in giapponese. Questo approccio rappresenta un primo tentativo di distacco dalla scrittura cinese, ponendo le basi per la registrazione della lingua autoctona giapponese.

 

kojiki antico giappone

 

Il Kojiki è diviso in tre volumi: il primo, “L’Era degli Dèi”, si focalizza sulla creazione del Giappone e sulle divinità che lo popolano, delineando i miti fondativi del Paese. Il secondo volume inizia con la storia dell’Imperatore Jinmu, primo sovrano giapponese, e termina con il quindicesimo Imperatore, incorporando numerose storie mitologiche. Il terzo volume, sebbene con riferimenti limitati alle divinità, continua a offrire un’importante prospettiva sulla storia e la cultura giapponesi.

Il racconto mitologico delle origini del Giappone si dipana con le divinità Ame no Minakanushi no kami, Izanagi e Izanami, che danno origine al mondo. Segue la storia di Izanami, la cui morte e discesa nel Paese dei morti portano alla creazione di altre divinità, tra cui Amaterasu, Tsukiyoumi e Susanoo.

La narrazione si sviluppa con le vicende di Susanoo, il dio capriccioso, e la conseguente chiusura di Amaterasu in una grotta, che porta all’oscurità nel mondo.

La luce ritorna solo quando un grande specchio viene posizionato davanti alla grotta, suscitando la curiosità di Amaterasu, che esce e riporta la luce sulla terra.

Il racconto prosegue con Susanoo esiliato nel Paese Yamato, dove intreccia la sua storia con quella degli umani, dando origine al clan Izumo. La trama culmina con Amaterasu che sceglie il suo primogenito, Oshi-o-mimi, per governare sulle terre Yamato, ma viene sfidata dalla discendenza del fratello, il clan Izumo. La situazione viene risolta quando due dei del Cielo conferiscono il regno a Ninigi, nipote di Amaterasu.

Ninigi, considerato un discendente divino, sposa Kamu-ata-tsu-hime, dando così inizio alla dinastia del Crisantemo, che tuttora regna in Giappone. Tuttavia, gli imperatori, pur essendo considerati divini e simboleggianti il mandato celeste con i tesori, sono soggetti al tempo e alla morte, come Ninigi ha scelto la principessa “bella come un fiore”.

 

8-isole del giappone antico kojiki

La Creazione del Giappone – I miti dell’Impero giapponese

Il Kojiki narra la creazione del Giappone dall’era mitologica delle divinità shintoiste. Successivamente, le divinità decisero di annunciare la nascita di questa nuova terra alle Divinità Celesti. Tuttavia, dopo un’ulteriore consultazione, si accorsero che i bambini che avevano generato non erano perfetti. Dopo un nuovo tentativo, correggendo l’ordine in cui parlavano, diedero vita a diverse altre isole, tra cui Mitsugo, Tsukushi e Iki, ciascuna con le proprie caratteristiche e divinità protettrici.

 

 

 

*

Kojiki

Il libro: KOJIKI. Il più antico libro di mitologia e storia del Giappone

 

 

*

 

 


 

logo

La casa editrice Luni nasce nel 1992 con lo scopo di diffondere le idee che animano la riflessione italiana rendendo disponibili e accessibili al pubblico italiano molti testi del mondo Orientale spesso introvabili.

 


I miti dell’Impero giapponese – I miti dell’Impero giapponese

Articoli correlati

L’Erodoto della Cina, Le memorie di Sima Qian

L’Erodoto della Cina, Le memorie di Sima Qian

  di Matteo Sacchi Articolo tratto da: Il Giornale - maggio 2024   *   La storiografia occidentale ha un grande padre: Erodoto (484 - 425 a.C.). E un grande maestro metodologico: Tucidide (460 - 390 a.C.). Nel caso della storiografia della Cina antica,...

I 9 Samurai più famosi di sempre

I 9 Samurai più famosi di sempre

  i presentiamo alcuni dei più famosi Samurai, la casta dei mitici guerrieri che hanno contribuito a rendere grande la storia del Giappone medievale. Ne abbiamo scelti 9 tra i tantissimi a esemplificare l’intera “casta” dei...

Esplorando le Terre del Nord nei Racconti di Ibn Fadhlan

Esplorando le Terre del Nord nei Racconti di Ibn Fadhlan

  *   Esplorando le Terre del Nord: Un Viaggio Tra Realismo e Fantasia Il resoconto del viaggio di Ahmad Ibn Fadhlan nel Nord Europa offre un'importante finestra sulle culture e sulle civiltà dell'epoca, attraverso gli occhi di uno scrittore e viaggiatore...

0 Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscrivendoti avrai prima di tutti le ultimissime informazioni sulle nostre uscite e tanto altro (:

Ora riceverai la nostra newsletter! Controlla nelle email la conferma (:

Pin It on Pinterest

Share This