In offerta!

Come amare il bambino

19,00

Janusz Korczak

Prefazione: Bruno Bettelheim
Traduzione: Margherita Bacigalupo, Elena Broseghini, Ada Zbrzezna

pp. 368

ISBN: 9788879843133

COD: 3006 Categoria: Tag: ,

Come amare il bambino

Giovanissimo Korczak prese una decisione, una di quelle decisioni che determinano spesso il futuro e il concatenamento di vite e di azioni di moltissime persone: decise di non avere una propria famiglia, accettando su di sé l’idea di Famiglia, facendosi portavoce di quello che egli chiamava «il diritto del bambino al rispetto».

 

*

 

Korczak accettò la vita e le sue soluzioni come accettava e viveva le complessità e le contraddizioni dei bambini che con lui vivevano, si confidavano, speravano.
Sincerità, onestà, rispetto, accettazione, sono i paradigmi del pensiero di Korczak che furono per lui attestazione di vita, atto di sincerità e al tempo stesso distruzione di tutte le barriere demagogiche, culturali, pedagogiche; Korczak fu soprattutto un uomo che visse da comprimario le vite di tutti i suoi bambini, dei senza papà e dei senza mamma, nella sua Casa degli Orfani, lasciando il ruolo di attore all’unico vero motore della nostra società: il bambino.

 

*

 

Egli intuì che le leggi e le regole dei bambini sono molto più dure, efficaci e rigorose di quelle degli adulti i quali, per poter farle rispettare, devono oltrepassare le leggi stesse e sfociare nella violenza.
L’adulto guarda al bambino solamente come a un oggetto da biasimare o da coccolare e non come allo specchio più profondo della propria anima, memoria del proprio passato, immagine del nostro futuro. Korczak, in “Come amare il bambino“,
unico tra i pensatori del Novecento, seppe dare alla figura umana del bambino quella dimensione superiore e centrale che in questa fine di secolo si sta privando totalmente dei suoi profondi, inalienabili diritti.

 

*

 

Janusz Korczak (Varsavia 1878 – Treblinka 1942), libero pensatore, poeta e medico, fu, secondo Bruno Bettelheim «uno dei più grandi educatori di tutti i tempi». Consacrò ai bambini l’intera esistenza.
Per loro, per i loro diritti, e per il rispetto della loro integrità e unicità, si batté con tutte le forze e tutti i mezzi, fino all’ultimo. Credendo fermamente nelle potenzialità della natura umana, lavorò senza risparmiarsi per realizzare il sogno che lo aveva sempre accompagnato: il sogno di un mondo più vero, più a misura d’uomo, più giusto. Ebreo, morì nel campo di sterminio nazista di Treblinka, insieme a duecento bambini e agli educatori della «Casa dell’Orfano», da lui fondata e diretta per trent’anni a Varsavia.

 

*

 

Scopri tutta la collana Attraverso lo specchio!

Se spendi 29,90 

la spedizione è gratuita!

Recensioni

    Recensisci per primo “Come amare il bambino”

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Vai al Catalogo