In offerta!

Gobetti

23,75

GIOVANNI SPADOLINI

Prefazione di Cosimo Ceccuti – Presidente della Fondazione Spadolini Nuova Antologia. Con la collaborazione della Fondazione Spadolini Nuova Antologia. Con il patrocinio del Centro Studi Piero Gobetti

PP. 464 + 32 pagine di fotografie

ISBN: 9788879847186

 

COD: 15001 Categoria: Tag:

Gobetti. Un’idea dell’Italia

Gobetti. «Nella mia vita Gobetti è stato l’inalterabile punto di riferimento, il costante termine di paragone, nelle convergenze, nelle discussioni, negli approfondimenti, anche nelle revisioni».

Così scrive Giovanni Spadolini nella prefazione al volume. Il libro raccoglie tutti gli scritti su Gobetti e il gobettismo sparsi nel corso di mezzo secolo di immutabile fedeltà gobettiana dell’autore.

Nessun italiano di questo secolo ha avuto una così alta idea dell’Italia e nessuno ha insieme scrutato quanto fossero profonde le crepe, gli squilibri, le eredità negative della vita e del costume italiano fino a giudicare, con spietatezza rivelatrice, lo stesso fascismo come «l’autobiografia della nazione».
Ricordare Gobetti vuol dire guardare a un’altra Italia, quella in cui egli credette e per la quale si sacrificò intero, «perché dalla nostra sofferenza nascesse uno spirito, perché nel sacrificio dei suoi sacerdoti questo popolo riconoscesse se stesso».

Contro tutti i compromessi tradizionali della storia italiana, Gobetti richiamò al coraggio dei propri ideali, all’assunzione delle proprie responsabilità, all’eroismo del proprio impegno: vero esempio di eroe borghese – come lo definì Eugenio Montale, che disse di lui: «il compagno di strada, eguale a noi, migliore di noi, l’uomo che fu cercato invano da una generazione perduta, l’uomo che noi ci ostiniamo a cercare ancora nella parte più profonda di noi stessi».
In Gobetti dominava un fondo di idealismo tragico. La pugnace laicità liberale di Gobetti si riassume per noi in queste parole: «La sicurezza di essere condannati – la crudeltà inesorabile del peccato originale per usare forme mitiche di espressione – è la sola che possa dare l’entusiasmo dell’azione, con la responsabilità, con il disinteresse». Quasi un Ecclesiaste laico.

L’opera è completata da due testimonianze di Eugenio Montale.

Giovanni Spadolini nasce a Firenze il 21 giugno 1925 e muore a Roma il 4 agosto 1994. Tre “anime” caratterizzano la sua vita: «Giornalista» dirige Il Resto del Carlino, il Corriere della Sera e la rivista Nuova Antologia; «Storico» è titolare a Firenze dal 1950 della cattedra di Storia Contemporanea; «Politico» è eletto in Senato dal 1972 e nel 1991 è nominato senatore a vita. Ministro fondatore dei Beni culturali e Ambientali, della Pubblica Istruzione e della Difesa, è stato primo Presidente del Consiglio della Repubblica non democristiano, Presidente del Senato per due Legislature e più volte Presidente della Repubblica Supplente.

Scopri tutta la collana!

Se spendi 29,90 

la spedizione è gratuita!

Recensioni

    Recensisci per primo “Gobetti”

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Scopri tutta la collana!