In offerta!

Il furente Giovannino. Vita e vitaccia di Guareschi

22,80

BEPPE GUALAZZINI

pp. 352

ISBN: 9788879847322

 

COD: 15005 Categoria: Tag:

Il furente Giovannino. Vita e vitaccia di Guareschi

Vita e vitaccia di Guareschi. Scrive l’autore nella premessa: «E c’è questo mio libro. Libro? L’ho scritto perché anche le mie radici sono affondate nella Bassa, sulla stessa riva del grande fiume, dove abbiamo tutti quest’animaccia comune che ci spinge avanti, annodando un fiato all’altro.

Perché Guareschi ha lasciato su questa riva tante e poi tante di quelle cose sue, che è quasi come se ci fosse ancora, in carne, ossa e baffi. Ora, non mi si chieda di dare definizioni su quanto ho scritto: ho raccontato di Guareschi, ma anche di me, anche di noi, la gente qualunque, la gente amica. Non mi si dica che è una biografia: mi metterei a ridere. Questa è una pedalata sull’argine quando si fa sera. Respiri forte l’aria del tramonto, non ce l’hai alfine con nessuno e, se una campana rintocca lontana, ti pare di ascoltare i preludi della Traviata. I ricordi sono carezze.

So già che quanto ho scritto non piacerà a certa cultura e ancora meno sarà gradito a certa politica. Non m’importa, perché anche Guareschi, prima di me, rifiutò sempre, ovunque e con chiunque, i guinzagli di certa cultura e di certa politica. E quando il gran pettine che, da quarant’anni a oggi, pretende di dividere i pidocchi buoni da quelli cattivi lo spiaccicò proprio tra quelli cattivi, lui, lo stesso, mantenne liberi cervello e anima. Restò umile con gli umili e arrogante con i potenti e pagò di persona la sua libertà fino all’ultimo fiato. Morì di malinconia, di delusione, di rabbia, non di cinismo.

Che poi non è ai politicanti che debbo rendere conto con queste pagine, né ai bacchettoni della cultura postbellica, né solo al giornalista Guareschi o solo allo scrittore, disegnatore, contadino Guareschi. Io devo unicamente rendere conto all’Uomo Guareschi, ai suoi ventitré lettori e al ventiquattresimo, che sono io. Questo ho fatto. E l’ho fatto usando anch’io un vocabolario che conta, sì e no, duecento parole, le stesse che adopera ogni giorno la gente comune per comprendersi e sopravvivere in questa Torre di Babele dove sono stati inventati milioni di parole per cancellare i fatti».

Beppe Gualazzini, giornalista e scrittore, insieme a Indro Montanelli è stato uno dei fondatori de Il Giornale, quotidiano per il quale ha sempre collaborato. È autore di un divertente romanzo, illustrato dai disegni di Nani Tedeschi, intitolato Tre uomini in Po (meglio tacer del cane).

RECENSIONI:

Luigi Mascheroni, Il Giornale, 20 marzo 2021: Scomodo, fassista, libero: Ecco operchè leggere Guareschi

Scopri tutta la collana!

Se spendi 29,90 

la spedizione è gratuita!

Recensioni

    Recensisci per primo “Il furente Giovannino. Vita e vitaccia di Guareschi”

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Scopri tutta la collana!