In offerta!

L’esoterismo di Albrecht Dürer

13,30

Louis Barmont
Traduzione: Giovanni Caviglione
pp. 96
ISBN: 9788879843409

L’esoterismo di Albrecht Dürer

L’esoterismo di Albrecht Dürer. Di tutte le incisioni di Dürer, Melencolia I è sicuramente la più enigmatica. Numerosi sono i tentativi di interpretazione, la massima parte dei quali non ha potuto sottrarsi dal rivelare gli evidenti elementi di simbolismo ermetico-alchemico inseriti da Dürer nella sua opera.
L’analisi di Louis Barmont segue invece un’altra strada. Rifacendosi all’insegnamento di René Guénon, essa coglie, nello studio dei singoli elementi della composizione e della loro interconnessione, il significato più profondo dal punto di vista metafisico: quello escatologico.
Per Barmont, il vero significato di Melencolia I risiede nel fatto che essa, nella compresenza dei suoi simboli, illustra le condizioni, l’origine, il corso e la fine di quest’era, la più oscura in seno all’Età Oscura, o Kali-Yuga.
La fine di questo ciclo cosmico vedrà il ritorno del Messia, o Cristo Glorioso ridisceso dal Cielo, preceduto e preparato dalla venuta di Colui (il Precursore, che nell’esoterismo islamico è chiamato «Mahdi») che, prima della «fine del mondo», rettificherà la conoscenza deviata, restaurando la «Verità, riunificando coloro che le saranno rimasti fedeli e conducendoli alla battaglia contro quelli che si saranno lasciati sedurre dalle fascinazioni e dalla falsa conoscenza dell’Anticristo.
L’analisi si concentra, perciò, in particolare: sul cane accocolato ai piedi dell’Angelo, dimostrando che simboleggia il Veltro dantesco, cacciatore della Lupa anticristica (e Barmont ne delinea la funzione tradizionale, che è appunto quella del Mahdi per la Tradizione islamica, del Kalki-Avatara per la Tradizione indù o del Guesar di Ling per la Tradizione Lamaista); sul «quadrato magico» e la sua significazione escatologica; sul pipistrello che regge il filatterio su cui è scritto il titolo dell’opera e sul misterioso significato di quest’ultimo; e infine sui due angeli: il grande, dalla faccia scura e dalla postura meditativa; il piccolo, che scrive sulla sua tavoletta con il simbolo massonico del Maglietto, simboli, rispettivamente, della «Potenza del Genio, o Reggente, di questo ciclo che finisce e del Genio del Ciclo futuro, il Manu del Manvantara futuro».

Se spendi 29,90 

la spedizione è gratuita!

Recensioni

    Recensisci per primo “L’esoterismo di Albrecht Dürer”

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *