In offerta!

Roberto Palazzi – L’utile e il futile

Il prezzo originale era: €32,00.Il prezzo attuale è: €30,40.

Roberto Palazzi

Curatori: Mauro Chiabrando e Lucio Gambetti

Prefazione: Pablo Echaurren

pp. 656

ISBN: 9788879848350

COD: 15033 Categoria: Tag: , GTIN: 9788879848350

L’utile e il futile. Tutti gli scritti di bibliofilia

Semplice lettore, cacciatore di libri, redattore editoriale, commesso di libreria, libraio antiquario, scrittore e persino editore, Roberto Palazzi è stato uno dei maggiori conoscitori dell’universo libro.

*

 

Raccogliere in un volume tutti i suoi scritti, editi e inediti, lungo un quarto di secolo dagli anni Settanta fino al 2002, anno della sua scomparsa, ha permesso ai curatori Mauro Chiabrando e Lucio Gambetti di ordinarli per generi e tematiche, mettendo finalmente a disposizione di studiosi e appassionati una imprescindibile fonte di notizie e indagini immune da pedante erudizione.

*

 

Fedeli al registro dell’ironia e della leggerezza, i lavori di Palazzi rivelano ancora oggi una immutata freschezza, il cui segreto consiste nell’affrontare anche ciò che appare futile e frivolo con la stessa dignità con cui sono trattati i temi dell’alta cultura.

 

*

 

Eccetto coloro che ebbero modo di conoscerlo personalmente, oggi pochi ricordano chi fosse Roberto Palazzi (Firenze 1946 – Roma 2002). Prima di approdare alla professione di libraio antiquario, Palazzi si era formato sul campo come bibliofilo dai vasti interessi culturali anche per temi trattati soltanto in apparenza come “futili”.

*

 

Il topo di biblioteca si trasformava nel segugio di rarità e curiosità bibliografiche in grado di incantare l’interlocutore esplorando con invidiabile sicurezza, stile, umorismo e umanità l’universo del sapere librario.

Nel 1968 la famiglia da Genova si stabilì definitivamente a Roma dove Palazzi entrerà in contatto con gruppi d’avanguardia, eseguendo lavori di scenografia per il teatro di Giorgio Marini e Luciano Meldolesi. Tra i suoi molteplici interessi non poteva mancare il mondo del libro e dell’editoria, spesso al centro di bibliomanie e bibliofollie d’ogni sorta. Lasciati gli studi per lavorare alla casa editrice Arcana e quindi come editor alla Savelli, nel 1981 aprirà con Maria Gabriella Carbone (grazie alla quale apprenderà il non semplice mestiere di libraio antiquario) la Libreria al Vascello a Monte Verde Vecchio. Nel 1995, chiusasi la libreria, darà vita con lo stesso nome a uno studio bibliografico fino al 2002, anno della sua tragica scomparsa.

 

 

*

 

Quale era il “Sogno di Gutenberg”? – L’utile e il futile

Probabilmente rendere accessibile la cultura a tutti, permettere che il libro, che con lui diviene il centro del sapere nel mondo, trasmissibile e ripetibile all’infinito, diventasse messaggio e veicolo della conoscenza.

La collana Il sogno di Gutenberg è un tributo diretto a quel particolare sapere che porta alla conoscenza dell’amatissimo “mondo del libro”.

Stampatori come Gutenberg, Manuzio, Bodoni, Mardersteig, hanno cambiato e contribuito a far diventare la nostra società “civile”, portando nelle case delle persone i libri e il sapere. Con loro gli autori che ci hanno forgiato e che abbiamo amato, poi i designer del libro, i librai, gli editori…

 

Scopri tutta la collana → Il sogno di Gutenberg

 

*

 

L’utile e il futile – L’utile e il futile

Spedizione gratuita da 29,90

Recensioni

    Recensisci per primo “Roberto Palazzi – L’utile e il futile”

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Vai al Catalogo

    Iscriviti alla nostra newsletter

    Iscriviti alla nostra newsletter

    Iscrivendoti avrai prima di tutti le ultimissime informazioni sulle nostre uscite e tanto altro (:

    Ora riceverai la nostra newsletter! Controlla nelle email la conferma (:

    Pin It on Pinterest