In offerta!

Sussurrale ai cammelli

27,55

Abū Yazīd al-Bisṭāmī

A cura di Angelo Iacovella. Prefazione di Bartolomeo Pirone

pp. 336

ISBN: 9788879847810

COD: 2040 Categoria: Tag: , , GTIN: 9788879847810

Sussurrale ai cammelli. Vita e detti di un grande maestro sufi

Poche figure possono dirsi tanto rappresentative della spiritualità islamica medievale e delle sue profonde implicazioni mistiche e metafisiche, quanto quella di Abū Yazīd al-Bisṭāmī (vissuto nel IX secolo d.C.), nel cui magistero
– vera pietra angolare del sufismo persiano – maestosi e sorprendenti slanci devozionali si coniugano alle più brutali suggestioni ascetiche.

Le pagine che seguono si incentrano sulla traduzione, annotata e commentata, di una ricca crestomazia di suoi detti e apologhi, mutuati dalle fonti originali.

 

*

 

Nella storia della letteratura esoterica di espressione arabo-persiana, a molti di questi testi è stata generalmente applicata la definizione, quanto mai congeniale, di “locuzioni teopatiche”,

quasi a sottolineare come le parole dello stesso al-Bisṭāmī, gravide di enigmi, allusioni e paradossi, quando non connotate da un lessico addirittura eversivo dell’ordine costituito, vadano lette — in buona sostanza — come il portato più genuino di una coscienza estatica, in preda alla vertigine del divino, costretta, suo malgrado, a deragliare dalle forme canoniche del discorso religioso ortodosso per abbandonarsi all’ebbrezza incomparabile della unio mystica.

 

*

 

Il volume si apre con una introduzione storica e critica volta a lumeggiare gli aspetti più qualificanti dell’insegnamento del grande maestro persiano, ed è arricchito dalla prefazione di Bartolomeo Pirone, che a questo proposito rileva:

«Ci saranno pure silenzi che avranno bisogno di parole per essere o divenire fulgenti astri dell’esperienza singolare del mistico, sì che di lui e dell’universo delle sue contemplazioni si possa lambire almeno l’orlo e uscire forse guariti dalla ridda di valori e di inclinazioni che ci legano alla materialità di molti tra i nostri percorsi di vita.

 

*

 

L’estasi di cui visse e ha parlato ampiamente al-Bisṭāmī è solo l’interiorizzazione dell’io meditativo, che travolge gli orizzonti del tempo e dello spazio e si illimita, abbattendo i densi o fragili diaframmi del muoversi uomo tra uomini, nel ridotto durare della vita sulla terra.
Il terreno su cui posa i piedi sembra divenire territorio sacro, dimensione di santuario, a custodia di una presenza del divino che informa di sé ogni particella del suo pensare e del suo agire […].
Ecco il cuore della mistica musulmana».

 

*

 

Angelo Iacovella (Roma, 1968) è professore associato di Lingua e Letteratura Araba presso la Facoltà di Scienze della Politica e delle Dinamiche Psico-sociali della Libera Università degli Studi Internazionali (UNINT) di Roma. Medievista per vocazione, si è a lungo occupato di letteratura araba di intonazione mistico-religiosa.

 

*

 

Autore di numerosi saggi e monografie sulla civiltà arabo-islamica, ha pubblicato, tra l’altro, L’epistola dei settanta veli di Ibn ʿArabī; Il pettine e la brocca. Detti arabi di Gesù; Il concerto mistico e l’estasi di alGhazālī,; I segreti dei fiori e degli uccelli di alMuqaddasī.

Ha curato, in collaborazione con Alberto Ventura, il volume miscellaneo Il fondamentalismo islamico.

Tra i suoi lavori più recenti: Sigilmassa. Fonti per servire alla storia (materiale e immateriale) di un’antica città carovaniera e Sesamo! Pagine di cultura arabo-islamica (quest’ultimo per Luni Editrice).

*

 

Scopri tutta la collana Le Tradizioni

La spedizione è GRATUITA sopra 29,99

⭐⭐⭐⭐⭐  Ti è piaciuto il libro?

  Scrivi una recensione qui sotto (:

Recensioni

    Recensisci per primo “Sussurrale ai cammelli”

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Vai al Catalogo